Tarres consolida il sesto posto. Il Campionato Mondiale Enduro Indoor lo scorso weekend si è trasferito nel nord ovest della Spagna, in Galizia, più precisamente nella cittadina di Coruna dove lo stadio utilizzato per le corride ha ospitato un percorso tecnico molto impegnativo e forse uno dei più difficili trovati fino ad ora. Purtroppo questo ha messo a dura prova la mano ancora convalescente del nostro Pol, che stringendo i denti ha potuto concludere la serata, prendersi gli applausi dei seimila spettatori accorsi ma non attaccare come avrebbe voluto. Gara 1. Dopo una partenza tra i primi, qualche errore dovuto al dolore relega Pol in decima posizione. Gara 2. Partito sempre bene, nonostante le cure dello staff medico, il forte dolore preclude la guida facendolo chiudere ottavo. Gara 3. Come in gara 2 chiude settimo. Al termine della serata rimedia una ottava posizione con 20 punti importanti per il campionato che tengono ancora aperta la lotta per la top five. Con il campionato Europeo fermo infatti, a Coruna correvano solo gli Junior e la Prestige, il nostro Alessandro Azzalini ha corso nella Junior con l’obbiettivo di far esperienza e affinare la tecnica sui percorsi Indoor. Alessandro non ha certo sfigurato nella nuova classe concludendo due volte ottavo e quarto in gara 3. Il prossimo impegno agonistico per TTR OFFICINE RIGAMONTI è la quarta prova del Campionato Mondiale Indoor Super Enduro in programma a Budapest il 01 febbraio. Thomas Gianotti: purtroppo siamo venuti qui in Spagna sapendo che avremmo sofferto, il periodo post operatorio di Pol non è ancora finito; ha stretto i denti e non si è mai arreso. Sono molto contento per come si è comportata tutta la squadra che ha lavorato per aiutare il più possibile Pol. Pol Tarres: sono contento di aver portato a casa punti preziosi, speravo di poter attaccare ma la mano mi fa ancora troppo male, continuerò con la riabilitazione fino alla prossima prova per cercare di essere al 100% il prima possibile. Voglio ringraziare tutto il team per il lavoro e i medici che mi hanno supportato in questa gara.